Arriva mister goal, ecco Diego Mancuso

0

Diego Brandao Martins “Mancuso” è un giocatore della Luparense.

Il 28enne universale con passaporto portoghese arriva dall’Al-Yarmouk (Kuwait) e giocherà per la prima volta in una squadra italiana: ha firmato per una stagione con il club rossoblù. Già stella di un top club europeo come il Benfica, la sua carriera è fatta di gol e titoli.

Nato a Rio de Janeiro (Brasile) il 1 giugno 1988, alto 181 centimetri per 77 chilogrammi, Mancuso si presenta con un biglietto da visita di tutto rispetto: 27 reti messe a segno nella sua ultima stagione in Kuwait, uno scudetto e una Taça de Portugal (Coppa nazionale) due anni fa con il Benfica, e il titolo di capocannoniere del campionato cinese nel 2013, allo Zhuhai Ming Shi, con ben 75 reti. Lunga la sua esperienza in Portogallo, dove oltre al Benfica ha vestito le casacche di Fundao, Boticas e Mogadouro, utilizzato da pivot ma all’occorrenza anche da laterale.

Mancuso“Sono felicissimo di poter giocare per la prima volta in Italia. Le mie aspettative sono quelle di fare un grande campionato aiutando ai compagni a conquistare qualcosa di importante. Sono molte le squadre che mi hanno cercato ma la proposta della Luparense è stata la più concreta e convincente: è stata una scelta facile. Le ambizioni che ha questa grande società corrisponde esattamente con i miei obiettivi futuri. Giocherò assieme a grandi campioni consapevole che assieme a loro potranno essere risaltate le mie potenzialità. Che giocatore sono? Uno che sostiene l’attacco, che ci mette il fisico e che sotto porta cerca sempre il gol. In Kuwait non ho vinto nulla a differenza di due stagioni fa al Benfica. Ora è il momento di riprovare la gioia di ottenere un risultato importante, questo potrebbe essere il posto giusto per riassaporare il gusto della vittoria”.

Si ringrazia per la collaborazione l’Ufficio Stampa Luparense

Condividi.