Caverzan non si muove da San Martino di Lupari! Altra conferma importante per i Lupi!

0

Marco Caverzan resterà alla Luparense anche nella prossima stagione 2016-2017. Il laterale mancino classe 1994 nato a Montebelluna (TV) disputerà la sua quarta stagione a San Martino di Lupari con la maglia rossoblù. Talentuoso laterale dotato di dinamismo ed equilibrio, nonostante la giovanissima età ha all’attivo tre scudetti e alcune presenze con la Nazionale maggiore. E proprio nelle ultime ore Caverzan è stato convocato dal ct dell’Italia Roberto Menichelli assieme ad altri 23 giocatori (tra i quali i Lupi Honorio, Miarelli e Bordignon) per il ritiro pre-mondiale degli Azzurri che si svolgerà ad Ostia (Roma) e Cavalese (TN) dal 29 luglio in preparazione di Colombia 2016.

Grande la soddisfazione della società per l’accordo raggiunto, in particolare del Vice Presidente Pegorin.

Gianni Pegorin“Il rinnovo di Marco va ad inserirsi negli investimenti che vogliamo fare sul settore giovanile. Va a sommarsi quindi alla scelta di affidare la panchina dell’Under 21 ad un bravo allenatore come Mario Lovo, che sarà incaricato di seguire e far crescere sotto la propria ala protettiva promesse che possano sbocciare al pari di Marco. E’ bello vedere un ragazzo del nostro territorio calcare il palcoscenico della Serie A. Parlando anche da sponsor, il settore giovanile e il legame con il territorio di San Martino di Lupari sono i motivi che ci spingono a continuare a credere e ad investire nello sport”. 

Marco Caverzan“Ringrazio la società per la fiducia, e tutta San Martino di Lupari e i suoi tifosi per l’entusiasmo che ci stanno facendo sentire. Apprezzo le parole spese dal Vice Presidente Pegorin; San Martino negli ultimi anni è diventata la mia città, qui sono cresciuto, qui ho trovato la ragazza. Questo è l’ambiente ideale per me. Attorno a noi, anche con la nascita della Torcida, si percepisce l’attaccamento alla squadra, c’è un grande ambiente. Il palazzetto, specialmente negli scorsi playoff, ci ha fatto emozionare. I nuovi arrivi? Tutti molto forti. In particolare Mancuso, ci ho giocato contro quand’era al Benfica: con il fisico fa quello che vuole, è immarcabile. Sono molto felice del ritorno di Edgar Bertoni; anche lui sposta gli equilibri e ti fa fare il salto di qualità. Per quanto riguarda gli altri confermati, che dire: se sono migliorato è soprattutto grazie a loro”. 

“L’auspicio per la prossima stagione è quello di migliorarmi. Cercare di tenere una condizione costante per tutto l’arco dell’annata. Penso possa essere fondamentale aiutarsi tra giocatori, gli uni con gli altri, per raggiungere insieme i grandi risultati che tutti sperano. Dove vogliamo arrivare? Fino in fondo”.

L’azzurro. “Alla gioia per il rinnovo si è aggiunta quella per la convocazione con l’Italia. Da fine mese sarò in ritiro con la Nazionale e già questo per me è un sogno. So che non sarà facile conquistarsi un posto per Colombia 2016 ma io ce la metterò tutta. Questa chiamata ripaga di molti sforzi, la dedico alla mia famiglia in primis, alla mia ragazza Federica, e naturalmente alla Luparense che crede in me e mi ha dato l’opportunità di mettermi in luce in Serie A”.

Si ringrazia per la collaborazione l’Ufficio Stampa Luparense

Condividi.