L’avvocato volante Enzo Conte vola ai campionati italiani di ciclismo forense

0
Anche l’avvocato Enzo Conte è stato tra i protagonisti nei giorni 9-10-11 settembre 2016 al XXXII Campionato Italiano di Ciclismo Forense, svoltosi sulle bergamasche strade di San Giovanni XXIII – Papa nell’anno del Giubileo e organizzato dalla AIMANC (Associazione Italiana Magistrati Avvocati Notai Ciclisti) assieme alla Polisportiva Caluschese-Sezione Ciclismo e al Gruppo Carvico. Nata ufficialmente nel 1998 l’A.I.M.A.N.C.  ha lo scopo di promuovere con finalità ricreative sportive e di tutela della salute la pratica del ciclismo da parte degli iscritti ai tre ordini indicati nella denominazione ed è presieduta dal 2015 dall’avvocato bolognese Manlio D’Amico.
L’ annuale manifestazione si è articolata in tre fasi: venerdì 9 “Cicloturistica” di km. 60 da Sotto il Monte XXIII a Bergamo Alta; sabato 10 “Cronoscalata” di km. 7 da Almenno San Salvatore a Rondola San Bartolomeo; domenica 11 “Gara in Linea” di km.64 a Carvico lungo circuito vallonato da ripetersi cinque volte, con una folta partecipazione da tutta Italia e alcuni ospiti d’eccezione.
Nella “Cronoscalata” sulla mitica salita della Roncola,con partenza da Almenno S.Salvatore e arrivo a Roncola S.Bartolomeo si sono confrontati 65 atleti togati, suddivisi nelle consueta categorie in base all’età. Il Regolamento FCI prevede le categorie fino a Master 9, allungate nella AIMANC (di cinque anni in cinque anni) fino al Master 10, riservata ai concorrenti più anziani. In questa prova l’avvocato Enzo Conte (rientrato alle competizioni dopo un anno sabbatico) ha conseguito il primo posto e la maglia tricolore di Campione Italiano, superando pendenze dal 7 al 10% e riportando nel Veneto il titolo che mancava dalla competizione di San Patrignano di due anni or sono e aumentando la sua ricca bacheca di vittorie, Coppe. Medaglie, in tanti anni di gare amatoriali lungo la penisola.
Grande soddisfazione è stata espressa dall’avvocato Conte, stimato principe del foro padovano, noto dirigente sportivo nazionale avendo ricoperto prestigiosi ruoli in varie Federazioni e organismi disciplinari (tra cui FIGC e FCI) e incarichi societari, oltrechè presidente del Trofeo Internazionale Grand Prix Città Murata, anche legale del Calcio Padova per 25 anni, oggi ricoperto dal socio di studio Simone Perazzolo e seguendo le gare, partite, manifestazioni, di molte associazioni territoriali, tra cui le Lupe Basket di Serie A1 della nativa San Martino di Lupari. Per Padova da sottolineare nella gara in linea la bella “performance” di Francesco Grasselli (Master 3), avvocato del foro patavino, con una vittoria solitaria dopo una combattuta corsa confermando i propri ottimi trascorsi agonistici.
Condividi.