Cittadella vince all’overtime tra le proteste di Verona

0

Momento magico per il Cittadella che piega anche la terza forza del campionato, il Verona, dopo avere avuto la meglio, due settimane fa, sui pluricampioni di Milano. Rispetto alla partita coi meneghini, quella con i gialloblu di Rela è stata una vittoria complicata, condita da tanto nervosismo finale e da un risultato sempre in bilico fino all’ultimo secondo.
Cittadella  bello a sprazzi e Verona sempre pericoloso, pronto a cercare la porta anche da distante.
Il gol della vittoria finale dei granata (3-2) è arrivato solo all’ultimo minuto di overtime dopo che il tempo regolamentare si era chiuso su una sostanziale parità.
La rete (autore Dal Ben) è stata accolta con veementi proteste dalla panchina e dal numeroso pubblico ospite dopo che Alberti, goalie gialloblu, nel tentativo di fermare l’azione granata si è infortunato alla spalla (si sospetta una fuoriuscita dell’osso).
Ad aprire le marcature è il gol di capitan Sommadossi, autore di prestazioni di spessore nelle ultime uscite. La rete sarà l’unica del primo periodo. Il rientro in pista delle due squadre trova un Verona molto più aggressivo della prima frazione di gara.
L’insistenza gialloblu viene premiata al minuto 30 col pareggio di Nicolao. I granata ritrovano il minimo vantaggio con Spain sei minuti più tardi e il definitivo pareggio arriva su un tentativo non irresistibile di Stevanoni che trova impreparato Facchinetti sul “quinto buco” (tiro tra i gambali).
L’overtime si apre all’insegna del powerplay ospite che costringe il Cittadella a chiudersi davanti alla propria porta. Al ritorno in parità, il Cittadella riesce a uscire e a costringere il Verona a difendere. Una discesa solitaria di Spain provoca l’infortunio, peraltro involontario, del portiere veronese Alberti e Dal Ben spara in rete sulla porta praticamente sguarnita.
Tra le proteste della panchina ospite, i granata festeggiano una vittoria che dà spessore a una stagione di alto profilo. Al di là del punteggio, le due squadre hanno dimostrato un buon equilibrio e la vittoria granata non intacca la sensazione che la distanza tecnica tra le due formazioni sia ancora minima.
Per il Cittadella arrivano due punti che vanno a gonfiare un morale già alto in vista della prossima trasferta di Roma e del derby contro Padova che chiuderà l’anno solare.

Condividi.