L’omaggio di Cittadella e Padova a Tombolato

0

Cerimonia per il 60° anniversario della scomparsa di Pier Cesare Tombolato, a cui è intitolato lo Stadio del Cittadella inaugurato nel 1981. Il momento più significativo è stato l’omaggio alla tomba nel Cimitero Monumentale cittadino, con il presidente Andrea Gabrielli e il vice Giancarlo Pavin, con il fratello Italo Tombolato e familiari l’assessore allo sport Diego Galli, il Presidente Olymoia Cittadella di 2^ categoria Gianni Manfrin, ,Pierluigi Basso del Coordinamento CCCG, numerosi amici e la speciale presenza anche del presidente del Padova Giuseppe Bergamin, accompagnato da Dante Piotto.

Un momento di riflessione e preghiera è stato recitato con Don Giuseppe Campagnaro augurando le migliori fortune a entrambe le squadre nel segno di PIer Cesare Tombolato e con i due massimi dirigenti a deporre i rispettivi sgargianti omaggi floreali.
E’ seguita quindi una breve e piacevole disanima sui rispettivi campionati e veramente con l’auspicio di reciproci successi dirigendosi poi in sosta alla Cappella del “presidentissimo-fondatore” AS Cittadella 1973 Angelo Gabrielli e un sincero abbraccio di stima fra i due presidenti e tutta la delegazione.
Tombolato era il portiere, grande promessa e titolare 17enne della Olympia Cittadella 1947 in Promozione (la US Cittadellese 1920. Tombolato, sebbene convocato in 1^ squadra di Promozione, desiderò partecipare alle finali con i compagni juniores e alla fine del primo tempo riceve in un fortuito contrasto di gioco con un avversario una contusione all’addome accusando il colpo, ma dopo essersi ripreso giocando regolarmente anche il secondo tempo. Durante il rientro serale da Padova viene accompagnato all’Ospedale di Cittadella dove è ricoverato e operato: il Primario Alberti gli diagnostica la rottura del coledoco con fuoriuscita della bile nell’intestino e muore dopo 22 giorni di agonia e sofferenza il 25 marzo 1957 e il funerale con una grandiosa e commossa folla, come confermato dalle storiche foto d’epoca. Sabato sera poi nel pre-partia Cittadella-Spezia, alle ore 17.45 dopo il riscaldamento, ci sarà anche una premiazione in campo del fratello Italo Tombolato con la consegna del gagliardetto sociale del presidente Gabrielli, il vice Pavin e l’ amministratore delegato Mauro Michelini (il nonno Ugo era il presidente di Tombolato all’Olympia), del gagliardetto comunale con il sindaco Luca Pierobon e dell’assessore allo sport Diego Galli (presenze fisse del “Tombolato”), del nuovo libro “Cittadella, un secolo di calcio nella città murata” (Biblos) da parte del CCCG.

Condividi.