Sandro Donati. Lo scandalo doping e il caso Schwazer. Ecco la sua verità

0

E’ l’uomo che ha scoperchiato il pentolone del doping, additando uno ad uno i campioni che per decenni hanno conquistato medaglie e successi affidandosi a pratiche illegali e violando le regole dell’etica sportiva. Insieme ad Alex Schwazer è considerato l’artefice della denuncia “bomba” che da mesi sta travolgendo lo sport di mezza Europa.  Con Sandro Donati non si può scegliere: o stai con lui o devi per forza andargli contro.  Perché Donati, prova dopo prova, ha svelato gli interessi, i giochi di potere e soprattutto l’utilizzo massiccio del doping nella pratica sportiva. Tutto quello che Donati non esista a definire Mafia del doping, una pratica voluta e avvallata dai massimi vertici sportivi italiani ed internazionali: dalle pratiche illecite istituzionalizzate dal rettore dell’Università di Ferrara Conconi al caso Schwazer, dai casi più ecclatanti esplosi nel ciclismo (Pantani ed Armstrong su tutti) al legame inevitabile tra doping ed interessi farmaceutici. Noi di Cittadella Sport lo abbiamo incontrato: nella nostra videointervista tutto quello che ci ha raccontato.

Condividi.