Anche Verona in semifinale! Per lo scudetto scaligeri contro Milano e Cittadella opposto al Monleale

0

Un passo alla volta, il più avanti possibile. Il Cittadella Hockey prepara al meglio gara 1 delle semifinali playoff in programma contro i piemontesi del Monleale il prossimo 22 aprile. E ieri sera, con la vittoria di Verona sugli Asiago Vipers, è stato definito e completato il quadro delle squadre che hanno conquistato l’accesso alla semifinale per andare a caccia dello scudetto.

Squadre forti, toste, che Cittadella ha più volte affrontato e battuto durante la regular season, con un occhio di riguardo però al Milano che quando si è trattato di andar giù pesante non ha fatto sconti. Milano contro Verona e Monleale contro Cittadella sono le due semifinali in programma; Lombardia-Veneto e Piemonte-Veneto. Il sud Italia, ben più presente ad esempio nell’hockey pista con Giovinazzo, Molfetta e molte altre, nell’hockey inline non riesce ad esprimersi altrettanto bene.

Lo fanno invece i granata cittadellesi, e l’hanno fatto proprio ieri sera gli scaligeri del Verona capaci e abili a superare gli altopianesi al termine di un match combattuto. Cus Verona che approda in semifinale dopo aver battuto per 6-2 nella decisiva Gara 3 dei quarti di finale i Vipers di Asiago. 

Un passo alla volta, il più avanti possibile. Il Cittadella Hockey prepara al meglio gara 1 delle semifinali playoff in programma contro Monleale il prossimo 22 aprile. E ieri sera, con la vittoria di Verona sugli Asiago Vipers, è stato definito e completato il quadro delle squadre che hanno conquistato l’accesso alla semifinale per andare a caccia dello scudetto.

Squadre forti, toste, che Cittadella ha più volte affrontato e battuto durante la regular season, con un occhio di riguardo però al Milano che quando si è trattato di andar giù pesante non ha fatto sconti. Milano contro Verona e Monleale contro Cittadella sono le due semifinali in programma; Lombardia-Veneto e Piemonte-Veneto. Il sud Italia, ben più presente ad esempio nell’hockey pista con Giovinazzo, Molfetta e molte altre, nell’hockey inline non riesce ad esprimersi altrettanto bene.

Lo fanno invece i granata cittadellesi, e l’hanno fatto proprio ieri sera gli scaligeri del Verona capaci e abili a superare gli altopianesi al termine di un match combattuto. Cus Verona che approda in semifinale dopo aver battuto per 6-2 nella decisiva Gara 3 dei quarti di finale i Vipers di Asiago.

Nella decisiva Gara 3 dei quarti, l’Asiago passa a condurre dopo un’azione caparbia di Pace. Il Verona conduce il gioco e con il passare dei minuti aumenta la pressione dalle parti di Stella ma il goal del pareggio non arriva. La svolta del tempo e si può dire della gara arriva al 22’: Rossi s’invola in contropiede e colpisce la traversa. Dal possibile 0-2 si passa alla rete del pareggio di Valbusa. La partita s’infiamma. Alberti salva su Pace che poi rimedia 2’ di penalità e Valbusa firma il vantaggio dalla distanza in powerplay al 23’ con i gialloblu avanti per 2-1 all’intervallo. Nella ripresa Dorigatti e Roffo lanciano il Verona che poi allunga ulteriormente con Rossetto e Frigo. Ormai la gara è in discesa per i padroni di casa che controllano il 6-1. Un Asiago nervoso chiude le marcature con Presti. Finisce 6-2 per il Cus Verona che riesce a ribaltare la serie dopo la pri ma sconfitta casalinga. Ora spazio alle semifinali da sabato. Milano contro Verona e Monleale contro Cittadella.

Nella decisiva Gara 3 dei quarti, l’Asiago passa a condurre dopo un’azione caparbia di Pace. Il Verona conduce il gioco e con il passare dei minuti aumenta la pressione dalle parti di Stella ma il goal del pareggio non arriva. La svolta del tempo e si può dire della gara arriva al 22’: Rossi s’invola in contropiede e colpisce la traversa. Dal possibile 0-2 si passa alla rete del pareggio di Valbusa. La partita s’infiamma. Alberti salva su Pace che poi rimedia 2’ di penalità e Valbusa firma il vantaggio dalla distanza in powerplay al 23’ con i gialloblu avanti per 2-1 all’intervallo. Nella ripresa Dorigatti e Roffo lanciano il Verona che poi allunga ulteriormente con Rossetto e Frigo. Ormai la gara è in discesa per i padroni di casa che controllano il 6-1. Un Asiago nervoso chiude le marcature con Presti. Finisce 6-2 per il Cus Verona che riesce a ribaltare la serie dopo la pri ma sconfitta casalinga. Ora spazio alle semifinali da sabato. Milano contro Verona e Monleale contro Cittadella.

Condividi.