Il Cittadella a Latina per risalire verso i piani altissimi della B

0

Il Cittadella è già a Latina dove oggi, a partire dalle 15, sfiderà i padroni di casa andando a caccia di una vittoria importante. Trentatreesima giornata di serie B che si è aperta ieri con la vittoria dell’Avellino sulla Spal (1-0) e il pareggio per 1-1 tra Cesena e Frosinone.

Una sorta di “caduta delle grandi” con il Citta che può approfittare dei passi falsi delle due prime della classe per accelerare e mantenersi saldamente nella parte alta della classifica. Frosinone e Spal, avanti con 60 e 58 punti, sono distanti; alle loro spalle però la classifica è corta. Verona 55, poi Perugia e Benevento a 48, Cittadella e Bari a 47, Virtus Entella e Novara 46.

L’avversaria odierna della formazione di mister Venturato non naviga in buone acque essendo al quart’ultimo posto con 33 punti, reduce peraltro da due pareggi e una sconfitta. Per i granata invece, la vittoria di una settimana fa contro lo Spezia ha ridato vigore ad una stagione che si era leggermente incagliata e che ora invece punta a ripartire. Contro il Latina il tecnico granata non avrà a disposizione lo squalificato Pasa mentre Pedrelli, Benedetti e Salvi sono diffidati. Ottima notizia invece è il recupero di Paolucci.

CITTADELLA SENZA SUCCESSI ESTERNI DA OTTOBRE

Il Cittadella non vince fuori casa dall’1 ottobre scorso, 2-0 a Trapani. Nelle 11 seguenti trasferte, il bilancio veneto è stato di 3 pareggi ed 8 sconfitte.

NERAZZURRI SENZA GOAL AL “FRANCIONI” DA 200 MINUTI

Il Latina non segna in casa da 200’, ossia dal 70’ di Latina-Cesena 1-1 del 28 febbraio scorso, rete di Dellafiore. Poi si contano i restanti 20’ di quella gara e le due intere seguenti contro Carpi (0-1) e Pro Vercelli (0-0). Nelle ultime 5 uscite interne, quella di Dellafiore resta l’unica rete segnata dai nerazzurri davanti al pubblico amico. In precedenza, infatti, era arrivata una doppia sconfitta per 0-1 da Frosinone e Novara.

Condividi.