Cittadella in serie positiva, Vicenza sott’acqua!

0

IL PUNTO SULLA SERIE B

(D.L.) Trentaquattresimo turno di serie B, ultimo turno infrasettimanale della stagione, disastroso per le tre venete: un solo punto conquistato in trasferta dal Cittadella a Salerno mentre sono arrivate due sonore bocciature casalinghe, entrambe in casa e con l’identico risultato di 0-1, per Vicenza e Hellas Verona.

Il Cittadella, dopo due successi consecutivi, unica delle tre impegnata fuori, con la Salernitana (0-0) conquista un punto pesante in chiave playoff che gli consente di salire a 51 punti ma soprattutto conservare il 6° posto utile per continuare il suo sogno.

Il peggior Vicenza della stagione al Menti ha alzato bandiera bianca contro il Trapani di Calori a cui, con pieno merito, grazie ad un gol di Casasola al 16’ della ripresa, è riuscita l’operazione sorpasso ai danni dei biancorossi alla vigilia avanti di due lunghezze.

In chiave promozione, dopo la frenata di ieri sera della capolista Frosinone (solo 1-1 casalingo con l’Avellino) inatteso crollo dell’Hellas Verona al Bentegodi contro lo Spezia: 0-1 per l’undici di DiCarlo in vantaggio al 34′ della ripresa con un rigore trasformato da Granoche. Gialloblu che restano fermi a 58 punti, con tre punti di ritardo dalla coppia di capoliste formata da Spal e Frosinone.

VICENZA-TRAPANI 0-1

Marcatori: 16′ st Casasola

Vicenza (4-3-1-2): Vigorito 6; Pucino 5.5, Zaccardo 5 (34′ st Rizzo ng), Esposito 5, D’Elia 5.5; Vita 5.5 (20′ st Giacomelli 5.5), Urso 6, Signori 5; Bellomo 4.5 (1′ st Orlando 5.5); De Luca 5.5, Ebagua 6. A disp. Amelia, Bianchi, Bogdan, Zivkov, Gucher, Cernigoi. All. Bisoli5

Trapani (4-3-1-2): Pigliacelli 6; Casasola 7 (26′ st Fazio 6), Kresic 6.5, Legittimo 6.5, Visconti 6; Raffaello 6 (30′ st Maracchi ng), Colombatto 6.5, Barillà 6; Nizzetto 6; Coronado 6.5, Jallow 6 (11′ st Curiale 6). A disp. Guerrieri, Rossi, Manconi, Ciaramitaro, Canotto, Rizzato. All. Calori 6
Arbitro: Pasqua di Tivoli 6

Note: spettatori 7.388 per un incasso di 49.367 euro. Ammoniti: Barillà, Colombatto, Zaccardo, Raffaello, Casasola e Visconti per gioco falloso; Bellomo e Jallow per simulazione. Angoli: 7-1 per il Trapani. Recupero: 2′ pt, 6′ st

VICENZA
Il Trapani, con un gol di Casasola al 16’ della ripresa, fa suo con merito lo spareggio-salvezza scavalcando in classifica un impalpabile e spuntato Vicenza che nella partita forse più decisiva della stagione ha messo in campo una delle prestazioni più deludenti della gestione Bisoli ora più che mai nei guai. La stessa panchina del tecnico è in bilico: tra le opzioni il possibile ritorno di Franco Lerda.

Partita che comincia a ritmi lenti: al 24′ retropassaggio rischioso di Esposito per Vigorito, Jallow si avventa sul pallone ma commette fallo sul portiere. Al 28′, dopo un errore di Signori, ripartenza di Coronado che serve Jallow: Vigorito ci mette una pezza. Al 30′ pericoloso De Luca con una rovesciata che si spegne sopra la traversa. Trapani pericoloso nel finale: al 38′, sugli sviluppo di un angolo, gran tiro da dove Nizzetto calcia di prima intenzione sul primo palo, bravo Vigorito che mette in corner. Lo stesso portiere di casa concede il bis al 46′ su una rasoiata di Coronado.

Ad inizio ripresa mister Bisoli butta nella mischia Orlando (al posto di Bellomo) optando quasi per un 4-3-3, ma l’inerzia del match non cambia. Al 9′ cambio forzato per Calori per l’infortunio di Jallow (dentro l’ex Curiale), ma al 16′ gli ospiti trovano il vantaggio: sugli sviluppi di un angolo Casasola, lasciato troppo solo in area, trafigge di testa Vigorito. Al 18′ conclusione di Vita parata da Pigliacelli, poi Bisoli butta nella mischia Giacomelli, ma il Vicenza non riesce praticamente mai a farsi pericoloso, mentre il Trapani sfiora il raddoppio al 6′ di recupero con la traversa di Colombatto.

Condividi.