Rimonta Luparense. Imola sconfitta, secondo posto blindato

0

Una gara dai due volti quella del Pala Cavina tra Imola e Luparense. Gara decisiva per il piazzamento in campionato degli uomini di Marin. Sotto 4-2 i lupi si rendono protagonisti di una rimonta incredibile fino al 7-4 finale. Le doppiette di Bertoni, Mancuso e Foglia e il gol di Honorio fanno festeggiare quella che diventa una certezza, il secondo posto, in attesa dell’ultimo incontro casalingo della regular season contro la Came Dosson.

Marin deve rinunciare a Tobe Ramon e Miarelli e parte con i seguenti giocatori in quintetto: Morassi, Taborda, Honorio, Bertoni e Brandi. Inizio sprint dei rossoblù, con le conclusioni di Taborda dalla distanza, la deviazione ravvicinata di Bertoni e una botta di Honorio, sulle quali si oppone Juninho che para tutto. La replica imolese è affidata al fendente dalla destra di Revert Cortés e dall’incursione dall’out mancino di Deilton, con Morassi sempre attento. Borges sblocca il risultato al 7′ dopo un’azione insistita, su assist di Revert Cortés. Diagonale da fermo letale per l’estremo difensore numero 19: 1-0. Poco dopo ecco il pari dei Lupi: Taborda dialoga sullo stretto con Bertoni, in fascia, il quale si gira e buca Juninho per l’1-1. I ritmi sono altissimi e ci sono occasioni da una parte e dall’altra: Taborda rasoterra, e poi Vignoli, e ancora Foglia e Revert Cortès hanno nitide palle-gol che però non sfruttano. Nel corso dell’ultimo giro di lancette Foglia colpisce il palo e sul ribaltamento di fronte Deilton riporta avanti i padroni di casa: 2-1 

Ad inizio ripresa le squadre si studiano: c’è una conclusione nello specchio di Bertoni ed un calcio di punizione di Mancuso che sono solo dei tentativi velleitari. Coco Wellington, Bertoni e successivamente Taborda mettono a ferro e fuoco la porta di Juninho intorno al 5′ facendo salire la pressione ospite. Al 10′ Mancuso, grazie allo scambio con Taborda, finalizza in rete un errore in uscita della difesa dell’Imola. E’ il gol del pari: 2-2. Ma 7 secondi dopo Borges gela la Luparense: zampata vincente dopo una respinta di Morassi sul tiro di Castagna. 3-2 istantaneo. Al 14′ Fabinho mette anche il 4-2 con un tocco morbido sull’uscita di Morassi, in azione di contropiede con il match che per i Lupi sembra scappare. Ad Honorio e compagni invece bastano 5 minuti per risvoltare completamente la gara. Marin prende subito le contromisure schierando il portiere di movimento, e la mossa paga: prima Taborda pesca Foglia che corregge in rete da sottomisura (4-3) e poi Honorio, e sempre Foglia finalizzano il veloce giro palla con la rete del 4-4 e del 4-5. Al 19′ viene assegnato un penalty ai Lupi per trattenuta di Vignoli. Dal dischetto Bertoni non sbaglia firmando il 4-6. Quasi sulla sirena arriva anche il 4-7 con Mancuso che dalla propria metà campo, a porta vuota, completa la rimonta, fa la doppietta personale, e chiude il match.

MA GROUP IMOLA-LUPARENSE 4-7 (2-1 p.t.)

MA GROUP IMOLA: Juninho, Vignoli, Revert Cortes, Borges, Castagna, Deilton, Matteuzzi, Lesce, Napoletano, Jelavic, Fabinho, Battaglia. All. Pedrini

LUPARENSE: Morassi, Taborda, Honorio, Bertoni, Brandi, Duric, Lara, Mancuso, Foglia, Khouc, Coco, Kovacevic. All. Marin

MARCATORI: 7’54’’ p.t. Borges (I), 10’25’’ Bertoni (L), 19’05’’ Deilton (I), 10’38’’ s.t. Mancuso (L), 10’45’’ Borges (I), 12’43’’ Fabinho (I), 14’47’’ Foglia (L), 15’10’’ Honorio (L), 16’ Foglia (L), 19’05’’ Bertoni (L), 19’50’’ Mancuso (L)

AMMONITI: Castagna (I), Bertoni (L), Foglia (L), Honorio (L), Deilton (I), Fabinho (I)

ARBITRI: Giovanni Zannola (Ostia Lido), Simone Micciulla (Roma 2) CRONO: Calogero Castellino (Treviso)

Condividi.