Cittadella caparbio in gara 3, ma a vincere è il Milano Quanta

0

Un Cittadella caparbio, tenace e mai domo, lotta e ruggisce a Milano in gara 3 della finale scudetto di hockey inline. Nell’arena meneghina però il continuo e ruggente botta e risposta si chiude in favore del Milano Quanta che al termine del match vince 5-4, andando in vantaggio nella serie per 2-1.

Partono bene i padroni di casa con Bellini che dopo appena un minuto batte il goalie cittadellese. Passano sette minuti e mezzo e il Milano raddoppia grazie a Lutz. Sul 2-0 Cittadella reagisce e lo fa con Tobia Vendrame al quattordicesimo e con Olivero al minuto 17 con entrambe le reti granata in situazione di superiorità numerica. Tornati con gli stessi uomini in pista, Milano torna nuovamente a condurre al minuto 19.31 grazie a Fontanive, ben imbeccato da Belcastro.

Ed è lo stesso Belcastro, assistito da Fontanive in apertura di seconda frazione, ad allungare per il 4-2 al quale risponde Spain al quarantesimo. Sul 4-3 Milano soffre, Cittadella ci crede e raggiunge il pareggio al minuto 43.47 con Vendrame, in versione assistman, che mette sulla stecca di Dal Ben un disco che il numero 13 granata deposita in fondo alla rete avversaria. Sul 4-4 gli animi diventano più caldi, la tensione cresce ed è però Milano a trovare il guizzo vincente. Comencini al minuto 46.12 assiste, Delfino segna ed è 5-4.

Giovedì 18 maggio dalle 20.30 al Palahockey di Cittadella si gioca gara 4. Granata alla ricerca necessariamente della vittoria; in caso contrario Milano sarà nuovamente campione. E noi saremo ovviamente in pista a tifare Cittadella.

Condividi.