Il Cittadella Hockey compie il primo passo verso l’impresa: Milano espugnata in gara 1

0

Non poteva cominciare al meglio la serie di finale per il Cittadella Hockey che in gara 1 espugna la pista dei campioni d’Italia del Milano Quanta per 8 reti a 5, lanciando ora la sfida per gara 2 in programma mercoledì dalle 21 al PalaHockey di Cittadella.

Milano, forte del titolo di campione in carica dello scorso anno quando si imposero nella serie finale, sempre con il Citta, per 3-0, prova ad inseguire il sesto titolo consecutivo ma gara 1 si dimostra stregata. Accade molto nel primo tempo: gli uomini di coach Pierobon chiudono 5-3 la prima frazione in un’arena meneghina ammutolita e in difficoltà; Chelodi, Dal Ben, Vendrame e Virzi in versione “doppietta” rispondono colpo su colpo e con gli interessi agli attacchi concretizzati dal Milano con Delfino e Banchero. Nella seconda frazione è fondamentale l’inizio veemente ancora dei granata che ringraziano Tombolato, ben assistito da Spain, per la rete del 6-3.

Sul punteggio tennistico Milano prova a riportarsi sotto e non ci riesce per poco. Nel giro di 31 secondi prima Banchero, poi Delfino, siglano il quarto ed il quinto centro meneghino per un 6-5 di fronte al quale anche il più ottimista dei tifosi granata inizia a tremare. Il tempo di sentire appena il brivido lungo la schiena che sale in cattedra Spain. 53 secondi dopo la quinta rete del Milano, l’attaccante americano infila alle spalle del portiere avversario il goal del 7-5 ben assistito da Chelodi. Trenta secondi più tardi va in solitaria e mette dentro il goal del definitivo 8-5. Cittadella che ruggisce, Milano che si lecca le ferite e prepara la vendetta, in programma nella testa dei meneghini mercoledì prossimo al PalaHockey di Cittadella.

Pierobon e i suoi ragazzi, ovviamente, non avranno intenzione di concedere nulla tra le mura amiche con l’auspicio che le tribune del palazzo granata siano piene e caldissime. Noi ci saremo, vi aspettiamo!

Condividi.