Luca Dotto alla sfida iridata dei 100 sl

0

Scatta oggi il mondiale di Luca Dotto sui 100 stile libero. Dopo le due prestazioni tutt’altrop che soddisfacenti della staffetta di domenica scorsa, il nuotatore di Tombolo si dice pronto all’ennesima sfida iridata. Queste le dichiarazioni rilasciate ai colleghi di Oasport, dopo la gara in staffetta: “Se dovessi soffermarmi sulla batteria sarei piuttosto deluso, ma già al pomeriggio il 48″6 è stata tutta un’altra cosa. L’approccio è da dimenticare, tutto il resto no perché le sensazioni in acqua erano buone e mi rendono fiducioso. Bisogna limare ancora qualche decimo, tre come minimo per poter aspirare alla semifinale e magari anche alla finale. Per una eventuale medaglia serve di più ma a quello penseremo eventualmente strada facendo. So dove posso intervenire per migliorare: voglio essere protagonista fino in fondo anche se so bene che per me la chance più importante per la medaglia era la staffetta ed è già svanita“.
Intanto, in merito agli avversari per i 100, Dotto ha le idee chiare: “Dressel ha fatto un tempo stratosferico e, dovesse ripetersi, sarebbe irraggiungibile per tutti. Per il resto può veramente succedere di tutto. Ci sono tanti atleti sul 48″ basso e chi riuscirà ad azzeccare le prestazioni al momento giusto si porterà a casa la medaglia”

Condividi.