Il Cittadella espugna l’Adriatico e scatena l’ira di Zeman

0

ll Cittadella espugna l’Adriatico, superando 2 a 1 il Pescara di Zeman in svantaggio dopo appena 100 secondi: dall’angolo Bartolomei calcia nel cuore dell’area e trova la testa di Adorni per l’ 1-0. Venturato chiude le maglie granata, compatta il gruppo nella sua metà campo aspettando l’occasione per assestare il colpo del definitivo k.o.  Colpo che arriva al 18′:  Siega da sinistra approfitta di un errore della linea difensiva pescarese e  piazza sotto la traversa al 18′.  Prima della pausa gli abruzzesi rischiano anche di subire la terza marcatura granata con Kouame che fallisce di poco il 3-0 ma riescono invece ad accorciare con Benali dal dischetto. Nella ripresa il Pescara cambia rotta sfiorando il pari, ma gli uomini di Venturato non sbagliano un colpo e incassano tre punti preziosi.

PESCARA – CITTADELLA 1 – 2

Marcatori: 1′ pt Adorni, 18′ pt Siega, 36′ pt Benali (rig.),
PESCARA: Pigliacelli, Zampano, Bovo, Fornasier, Mazzotta (35′ st Cappelluzzo), Coulibaly, Kanoutè, Brugman (C), Del Sole (35′ st Crescenzi), Pettinari (18′ st Ganz), Benali.
Panchina: Fiorillo, Balzano, Valzania, Perrotta, Carraro, Baez.
Allenatore: Zdenek Zeman.
CITTADELLA: Alfonso, Salvi, Pelagatti, Adorni, Benedetti, Bartolomei, Iori (C) (13′ st Settembrini), Siega (19′ st Chiaretti), Schenetti, Strizzolo (24′ st Arrighini), Kouame.
Panchina: Paleari, Litteri, Caccin, Pasa, Camigliano, Bizzotto.
Allenatore: Roberto Venturato.
Arbitro: Ghersini di Genova.
Assistenti: Baccini (Conegliano), Borzomì (Torino).
NOTE:
Ammoniti: Alfonso, Kanoutè.
Espulsi: nessuno.
Angoli: 4 – 7
Recupero: 2′ – 5′

Condividi.