Lupe tra gli applausi! Ma a Ragusa vince Napoli!

0

Fila San Martino – Saces Mapei Givova Napoli  58-64

BASKET SAN MARTINO: Oroszova 8 (4/6, 0/4), Mahoney 10 (4/6, 0/3), Filippi 4 (1/3, 0/5), Tonello 3 (1/3 da tre), Amabiglia ne, Fassina 6 (3/5, 0/2), Bailey 16 (7/8, 0/2), Keys 6 (3/11, 0/1), Beraldo ne, Gianolla 5 (1/6, 1/1). All. Abignente.
DIKE NAPOLI: Di Battista, Cinili 4 (0/2, 1/2), Pastore 5 (1/3, 1/3), Carta ne, Diene (0/2, 0/1), Harmon 16 (5/12, 0/1), Hruscakova 14 (7/11, 0/1), Dacic 3 (1/4), Gemelos 22 (5/8, 3/7), De Cassan (0/2). All. Molino.
ARBITRI: Foti di Vittuone (MI), Colazzo di Milano e Lanciotti di Porto San Giorgio (FM).
PARZIALI: 16-19, 33-32, 43-50.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: San Martino 23/45, Napoli 19/43. Tiri da tre: San Martino 2/21, Napoli 5/15. Tiri liberi: San Martino 6/7, Napoli 11/17. Rimbalzi: San Martino 38 (Bailey 11), Napoli 37 (Harmon 11). Assist: San Martino 17 (Gianolla 9), Napoli 14 (Harmon 6).

Il risultato dell’Opening day è amaro per il Fila, ma le ragazze di coach Abignente escono dal campo a testa alta: contro Napoli, una delle formazioni più attrezzate della serie A1, arriva una sconfitta in volata dopo un lungo testa a testa, che ha visto le giallonere protagoniste di una prova generosa apprezzata anche dal pubblico ragusano. Analizzando i numeri, emerge che a pesare è stata soprattutto la differente percentuale da fuori: 5/15 per Napoli, solo 2/21 per San Martino.

1° QUARTO. Coach Abignente parte con Gianolla, Bailey, Mahoney, Filippi e Oroszova in quintetto. Sono di Mahoney i primi punti della stagione giallonera, a rispondere all’iniziale 5-0 partenopeo. Ma quando Gemelos va a segnare il 2-9 con tanto di fallo, ci vuole già il primo timeout. Al ritorno sul parquet pare un Fila più reattivo, e con Oroszova le giallonere tornano a contatto (8-12 al 6′). I due falli già a carico di Filippi e Bailey non sono una buona notizia, ma San Martino è pienamente in partita e con la tripla di Tonello sulla sirena va al primo riposo sul 16-19.

2° QUARTO. Fassina fa subito -1 in palleggio arresto e tiro, e poco dopo un gran rimbalzo di Bailey le vale il 2+1 che riporta il Fila in parità (21-21). Napoli reagisce con un 5-0 di Hruscakova e Gemelos, ma ora le Lupe mordono con una difesa da applausi, grazie alla quale producono subito un controbreak. Così arriva anche il primo vantaggio dell’incontro, a firma di Fassina (27-26), e poi con Filippi e Keys le giallonere toccano più volte il +3, riuscendo a presentarsi avanti all’intervallo sul 33-32.

3° QUARTO. Hruscakova è infallibile da fuori, ma le risponde subito Keys. È il via a un batti e ribatti che ha proprio in Keys un’ottima protagonista, non solo in attacco ma anche in difesa con una spettacolare stoppata su Gemelos. La tripla di Pastore tuttavia fa male (39-44 al 26′), anche perché dall’altra parte il tiro da fuori non vuole saperne di entrare, e così Harmon può firmare il 43-50 con cui si va all’ultima pausa.

4° QUARTO. Bailey prova a caricarsi la squadra sulle spalle, con 5 punti consecutivi per il nuovo -2 (48-50). A 6′ dalla fine è ancora lei a guadagnare l’ennesimo rimbalzo (saranno 11 alla fine) per il tap-in del 50 pari. Ancora una volta però il Fila paga lo sforzo subendo un 5-0, ancora con Gemelos e Harmon. Quando Pastore firma il 52-59 (36′) la gara sembra aver preso una direzione precisa, eppure San Martino non ha alcuna voglia di mollare e ci prova fino all’ultimo. A 1′ dalla sirena, sul 56-61, c’è anche la palla del possibile -2, ma la conclusione non va a bersaglio e il tempo a disposizione non basta per ribaltare il punteggio: finisce 58-64.

(foto: Lega Basket Femminile)

Condividi.