Uefa Futsal Cup: Luparense stasera contro il Gyor. Dalle 18 in campo il Barcellona

0

Una beffa, anzi una dobbia beffa. Trascinata da una prestazione super del suo capitano, alla Fonzarelli’s Luparense (main sponsor per l’occasione) non riesce l’esordio con un successo nella Uefa Futsal Cup. Alla doppietta di Humberto Honorio, i campioni della Repubblica Ceca del Chrudim sono riusciti a rispondere prima con  Koudelka quando mancavano 6 secondi alla fine del primo tempo e successivamente con David Drozd a meno di tre minuti dal termine del match. Un 2-2 che, però, non scoraggia i ragazzi: nel match di domani, contro gli ungheresi del Gyor è necessario vincere per centrare la qualificazione e accedere all’Elite Round.

La Fonzarelli’s Luparense, però, parte bene in avvio di gara. Spinta dai supporter della Torcida accorsi rumorosi e in massa alla Kioene Arena, i ragazzi di David Marin sono concentrati, aggressivi e propositivi. Gioco palla fluido senza sbavature o errori in impostazione. Capitan Honorio è il primo a trovare con insistenza la conclusione nei primi minuti, ma è Betato, al 6′ di gioco, a costruire l’occasione più limpida: spalle alla porta, contrastato da Dosa, tiene botta si gira di scatto e di sinistro conclude, ma il suo tiro si stampa sul palo. Il Chrudim, invece, non resta al palo e si propone dalle parti di Miarelli che inizia il suo personale show contro Slovacek: felino il suo doppio scatto a pochi centimetri dalla linea di porta, al 13′, prima sul tiro del numero 18 e poi sul tap-in di Koudelka.

La Fonzarelli’s Luparense si scuote e immediatamente dopo trova il vantaggio con Honorio: dal corner, la palla arriva a Humberto che da fuori area lascia partire un sinistro insidioso e deviato che beffa Lytvynenko.

Il vantaggio dei Lupi, però, non scalfisce l’animo dei cechi che mettono a dura prova ancora i riflessi di Miarelli, abile anche nelle uscite fuori area, ma i suoi guizzi non lo salvano dal pareggio a sei secondi dal termine: palla persa malamente a centrocampo, Felipe riesce a metterla in aresa e in qualche maniera, di punta, Koudelka riesce a mettere la zampata prima della chiusura in tandem del portiere e del difensore di casa.

Dunque 1-1 e tutto da rifare, ma nella ripresa i Lupi entrano mentalmente carichi e pronti. E infatti si riportano in vantaggio dopo appena un minuto: gran bello schema su calcio di punizione tra Honorio, Rafinha e Jefferson, la palla viene sputata dalla difesa, ma Jeff ci crede ancora recupera e serve nuovamente il capitano che da posizione alquanto defilata pesca ancora un mancino chirurgico e piazza il 2-1. La Fonzarelli’s Luparense non tira il freno a mano, ma continua a spingere: Taborda dribbla tutti, ma il suo passaggio a porta sguarnita cade nel vuoto perché non seguito da nessuno. Jefferson ci prova ancora, dribbling anche per lui, mette a sedere il portiere al limite dell’area, ma si allunga con una mano e toglie la sfera al giocatore.  Il match cambia dopo il quinto fallo dei Lupi: niente più sciocchezze, il Chrudim torna all’arrembaggio: Felipe semina il panico con una serpentina, il capitano Resetar ci prova in due circostante e poi dopo tanto spingere arriva il pareggio amaro: David Drozd dalla sinistra in scivolata riesce a colpire la palla che taglia l’area e va a morire sull’angolino destro.

Nell’altro match, quello delle 18 che ha aperto il torneo, il Barcellona si divora, rispettando il pronostico, il Gyor Eto, vincendo per 7-0. I campioni d’Ungheria, però, hanno tenuto botta per un tempo mettendo in campo tanto fisico e muscoli e impensierendo i catalani che alla distanza sono riusciti a padroneggiare il match dando un senso alle tante, tantissime occasioni (a fine partita se ne conteranno più d 60).

Stasera, giovedì 12 ottobre, seconda giornata di Uefa Futsal Cup: il Barcellona apre nuovamente, alle 18 contro il Chrudim, a seguire alle 20.30, Fonzarellis’ Luparense contro Gyor. Ricordiamo che si possono acquistare i biglietti presentandosi alle 17 alla biglietteria della Kioene Arena.

Condividi.