A Vicenza il Cittadella vede il Diavolo!

0

Ancora una sconfitta. Ed è ancora una sconfitta di misura per il Cittadella contro il Vicenza, che in questa stagione si conferma squadra indigesta per il gruppo di Pierobon. Nella città del Palladio finisce 7-6 all’overtime (all’andata fu 1-0 sempre per i vicentini) dopo un’incredibile rimonta ospite dal 4-1 al 6-6.
«I primi 20 minuti abbiamo lavorato solo per adattarci ad una superficie che nulla ha a che vedere con l’hockey in line – spiega coach Mauro Pierobon – e se ci mettiamo pure che la fortuna non ci ha aiutati, il conto è presto fatto».
Il Cittadella è arrivato a Vicenza privo di buona parte dei suoi pezzi da novanta: Tomasello out per la febbre, Chelodi e Tombolato impegnati sul ghiaccio, Marini rientrava dopo una settimana di influenza e Spain, in forse fino all’ultimo, a mezzo servizio per un fastidio che l’ha tenuto lontano dai pattini tutta la settimana.
«Abbiamo subito almeno un paio di gol assurdi e all’overtime abbiamo pagato qualche errore di troppo – conclude Pierobon – ma quel che più dispiace è vedere che le regole consentano ancora di giocare l’hockey su superfici non adatte senza contare che non fa bene all’hockey italiano vedere una linea slovena giocare tre quarti di partita. Se vogliamo fare crescere il nostro hockey dovremmo dare maggiore spazio ai nostri giovani».
Prossimo turno, sabato 17: a Cittadella arriva Monleale.

Condividi.