Cittadella preciso e determinato! Ma contro il Bari finisce 0-0

0

Un Cittadella bello e preciso, a differenza della sfida d’andata, che al Tombolato va in affanno solo nel finale del secondo tempo conducendo il match per i restanti minuti. Contro il Bari arriva un pari per 0-0 che accontenta a metà ma che comunque allunga la striscia di risultati utili consecutivi.

Sfida che inizia con il Citta che si affida a Kouamè e Vido in attacco, con Chiaretti a supporto e la conferma del quartetto difensivo con Pelagatti, Scaglia, Varnier e Salvi. Nulla da fare invece per Benedetti e Bartolomei, infortunati, che si accomodano in tribuna!

Un giro d’orologio e il Citta si presenta pericoloso in ben due occasioni dalle parti di Micai ma Vido e Kouamè non centrano lo specchio della porta. La risposta del Bari è affidata a Cissè il cui tiro al minuto 3.30 è neutralizzato da Alfonso che respinge.

Al minuto quindici Settembrini su punizione, con Salvi che al limite dell’area piccola impegna di testa Micai. Sull’angolo conseguente tocca allora a Chiaretti sparare dal limite un pallone sul quale è nuovamente la difesa pugliese a deviare ancora in corner.

Buon guizzo di Vido al minuto 27 ma la conclusione dal limite dell’attaccante granata non è abbastanza potente e la retroguardia allontana.

Occasionissima al minuto 33 con Chiaretti che sfiora di testa in area, Kouamè non riesce a tirare di prima e il pallone finisce sul piede di Vido che, in fuorigioco, mette comunque in difficoltà Micai abile a tenere inviolata la propria porta. Kouamè poco dopo va in rete ma l’azione è stoppata dall’arbitro che pesca l’attaccante ivoriano in fuorigioco.

Citta che esce bene da alcune palle pericolose che spiovono in area e che si propone aggressivo in avanti con Chiaretti, vicino al goal con un tiro dal limite dell’area.

Secondo tempo che inizia con il Bari in avanti e con Balkovec che dal limite costringe Alfonso al grande intervento con deviazione sopra la traversa.

Al quinto pallone spiovente in area con Basha messo ko a pochi passi dalla linea di porta difesa da Alfonso. Nessun fallo però, ma Bari decisamente più arrembante in questo inizio di ripresa.

Al quarto d’ora rischio autogoal per il Bari con il pallone toccato di testa da un difensore che esce di pochissimo alla sinistra di Micai.

Soffre il Cittadella attorno al quarto d’ora con il Bari che continua a proporre palloni volanti in area sui quali la squadra granata non è abbastanza decisa ad allontanare.

Al minuto 24 Venturato toglie Kouamè per inserire Strizzolo, con l’attaccante granata chiamato ad un finale di partita di sacrificio.

Pelagatti ci prova dal limite al minuto 33 ma Micai ancora una volta è superlativo a salvare la propria porta. Un giro d’orologio più tardi Strizzolo imbecca bene Arrighini in velocità. L’attaccante lanciato, a tu per tu con Micai però è impreciso e sbaglia il goal del possibile vantaggio.

Il finale è convulso ma il risultato non cambia. Citta e Bari si dividono la posta in palio e portano a casa un punto per parte.

Condividi.