Gara 2 di semifinale: il Cittadella cerca riscatto nella tana del Diavolo

0

Nemmeno il tempo di riprendersi dalla batosta di mercoledì e per il Cittadella Hockey è già tempo di tornare ad infilare i pattini ed impugnare la stecca per gara due di semifinale contro i Diavoli Vicenza. Si gioca sabato, alle 18, nella città del Palladio e per i granata la corsa si preannuncia tutta in salita. «Vietato sbagliare» è l’imperativo lanciato da coach Pierobon, alle prese con le ormai croniche assenze che in questi playoff hanno costretto i viceampioni d’Italia a cambiare modulo e tattiche di gioco. «Abituati a giocare per un’intera stagione in una certa maniera e con schemi ormai collaudati – conferma il tecnico dei cittadella – è destabilizzante trovarsi a cambiare quasi tutto, senza peraltro poter contare su pedine fondamentali per il nostro tipo di hockey. Ma le cose ormai stanno così e non possiamo certo modificarle. Quello, però, che possiamo e dobbiamo cambiare è l’atteggiamento che abbiamo in pista. Mercoledì abbiamo sbagliato approccio e sono bastati meno di 5 minuti a nostri avversari per segnare il destino della partita. Ecco, questo non deve ripetersi». «Riguardando l’intero incontro – conclude Mauro Pierobon – non posso dire che abbiamo fatto una brutta partita, ma abbiamo avuto cinque minuti di follia che ci sono costati carissimi. A Vicenza non possiamo certo permetterci di sbagliare di nuovo». Arrivare a gara 3 (si gioca il primo maggio) sull’1-1 è l’obiettivo dei granata. Certo, tutt’altro che facile, ma provarci fino all’ultimo secondo è un dovere.

Condividi.