Torna la cittadellese Paola Egonu! E l’Italia del volley vince e convince!

0

Hong Kong. Nella Volleyball Nations League la nazionale italiana femminile ha travolto 3-0 (25-15, 25-16, 25-18) l’Argentina, ottenendo il terzo successo del torneo. Troppo netto il divario tra le due squadre, sin dal primo set le ragazze di Mazzanti hanno comandato il match, senza concedere alcuna opportunità di replica alle avversarie. Il muro e il servizio azzurro hanno messo in grande difficoltà la nazionale sudamericana, mai capace di impensierire seriamente Malinov e compagne.

Molto più difficile si preannuncia l’impegno di domani, la nazionale tricolore infatti nell’ultima giornata del terzo round se la vedrà con le campionesse olimpiche cinesi, capitanate dalla stella Zhu Ting: il fischio d’inizio è fissato per le ore 14.30 italiane con diretta tv su RaiSport + Hd. Dopo la vittoria odierna la formazione tricolore nella classifica generale della VNL è salita a quota 3 successi e 11 punti.

Contro l’Argentina la miglior marcatrice della gara è stata il capitano Cristina Chirichella 11 punti (5 muri), seguita da Anna Danesi, Miriam Sylla e Paola Egonu: tutte autrici di 8 punti. Bene il muro azzurro (11 a 5), che il servizio 5 aces contro 0 incassati. Rispetto alla sfida contro il Giappone le ragazze di Mazzanti, inoltre, sono riuscite a commettere molti meno errori: 22 quelli totali.

Come formazione iniziale il ct azzurro ha schierato Malinov in palleggio, opposto Egonu, schiacciatrici Bosetti e Sylla, centrali Chirichella e Danesi, libero De Gennaro. Nel corso della gara c’è stato spazio per Cambi, Mingardi e Pietrini.

Pronti via l’Italia è volata sul (7-2), il servizio azzurro ha messo in grande difficoltà la ricezione argentina e così il divario è cresciuto sempre di più (15-6). Al centro Chirichella e Danesi non hanno trovato opposizione, facendosi sentire anche a muro (20-11). Nel finale di set il ct tricolore ha inserito Cambi, Mingardi e Pietrini (25-15).

Al rientro in campo le azzurre hanno subito cominciato a spingere, prendendo un buon margine sulle avversarie (10-5). L’Argentina, però, si è dimostrata più combattiva ed è riuscita ad accorciare le distanze (12-8). A fare la differenza è stato nuovamente il muro tricolore che ha sbarrato la strada alle attaccanti sudamericane (18-13). Le fasi successive del set hanno visto Chirichella e compagne gestire agilmente il vantaggio (25-16).

Nella terza frazione le argentine hanno cercato di resistere sino al primo time-out tecnico (8-5), poi l’Italia ha alzato il ritmo e il set è diventato un monologo azzurro (12-7). La nazionale tricolore ha proseguito spedita fino al (25-18) finale, conquistando la terza vittoria nella VNL.

DAVIDE MAZZANTI: “C’è ancora molto lavoro da fare su alcuni aspetti, però oggi sicuramente siamo stati più continui. Abbiamo solo subito un pochino troppo il loro mani out, mentre per il resto le ragazze hanno disputato una partita molto attenta. Siamo consapevoli che domani sarà una gara diversa, rispetto ai round precedenti inoltre la Cina potrà contare su Zhu Ting. Da quello che abbiamo visto contro l’Argentina, anche loro stanno sperimentando diversi sistemi di gioco e quindi sono curioso di vedere come si presenteranno in campo. Possiamo dire che in questo momento ci sono nella VNL delle squadre work in progress e sia noi che la Cina facciamo parte di queste.”.

LUCIA BOSETTI: “Siamo contente del risultato, era importante per il nostro morale, soprattutto in vista della difficile partita di domani. Abbiamo fatto quello che dovevamo contro una squadra che non aveva niente da perdere. Era fondamentale approcciare la gara nella maniera giusta, il servizio ha funzionato e così siamo riuscite a mettere subito le argentine in difficoltà. Dobbiamo migliorare alcuni aspetti del muro, perché in qualche occasione hanno giocato bene sulle nostre mani. Contro la Cina sappiamo che il livello del gioco si alzerà tantissimo, noi dovremo dare il massimo per rimanere in corsa per la qualificazione alla Final Six, ma soprattutto in prospettiva più lunga per crescere a livello di gioco”.

Tabellino: ARGENTINA – ITALIA 0-3 (15-25, 16-25, 18-25)

ARGENTINA: Rodriguez 3, Sagardia, Tosi 9, Lazcano 1, Fortuna 6, Busquets 3. Libero: Rizzo. A. Tosi 2, Soria 1, Piccolo, Vidal. N.e: Franchi, Tapia e Zabala. All. Orduna

ITALIA: Malinov 2, Bosetti 4, Chirichella 11, Egonu 8, Sylla 8, Danesi 8. Libero: De Gennaro. Mingardi 3, Cambi 1, Pietrini 3, Fahr. N.e: Lubian, Guerra e Parrocchiale. All. Mazzanti

Arbitri: Sowapark (Tha) e Sung (Kor).

Durata Set: 21’, 25’, 25’.

Argentina: 0 a, 7 bs, 4 m, 28 et.

Italia: 5 a, 10 bs, 11 m, 22 et.

Risultati e calendario Pool 12, Hong Kong 29-31 maggio (orari di gioco italiani)

Italia, Argentina, Cina, Giappone.

29/5 Giappone – Italia 3-2 (20-25, 25-23, 20-25, 25-23, 15-11); Cina – Argentina 3-0 (25-22, 25-16, 25-12).

30/5 Argentina – Italia 0-3 (15-25, 16-25, 18-25); Cina – Giappone 3-0 (25-21, 25-19, 25-17)

31/5 Giappone – Argentina (12); Cina – Italia (14.30)

La programmazione di RaiSport per la pool di Hong Kong

Le gare delle azzurre nella Volleyball Nations League saranno trasmesse da RaiSport + Hd, di seguito il palinsesto della prossima tappa. Cina – Italia 31/5 (Diretta alle ore 14:20).

La classifica generale         
Stati Uniti (7v, 22p); Serbia e Brasile (6v, 18p); Turchia e Olanda (6v, 17p); Cina (5V, 16 p); Russia (4V, 12p); Corea del Sud (4v, 11p); Italia (3v e 11p); Giappone e Rep. Dominicana (3v, 8p); Belgio (2v, 6p); Thailandia e Polonia (2v, 5p); Germania (1v, 3p); Argentina (0v, 0p).

Condividi.