Cittadella Hockey ko a Ferrara! Ritorno in campo amaro per i granata!

0

Cade invece la terza forza del campionato, il Padova, sul campo del Verona. Vittorie casalinghe per Torino e Ferrara che rendono sempre più ingarbugliata la corsa ai playoff.

Inizia il girone di ritorno e, al netto del duo di testa che prosegue la sua marcia incontrastata, arrivano le prime “vendette” rispetto alle gare d’andata: Verona, Torino e Ferrara pareggiano infatti il conto degli scontri diretti rispettivamente con Padova, Asiago e Cittadella, vittoriose ad inizio campionato. Continua il campionato a parte di Milano che “asfalta” a domicilio (20-1) gli Snipers di Civitavecchia in un festival del goal che esalta le qualità offensive della intera corazzata di coach Rigoni in cui spiccano le 5 reti ciascuno di Ferrari e Alessio Lettera. Resta in scia dei campioni d’Italia il Vicenza che, senza grossi patemi nonostante un risultato “contenuto” (7-3), tiene a bada un volitivo Monleale che però non da mai l’impressione di poter davvero impensierire Delfino e soci. Cade invece la terza della classe, il Padova, in casa della diretta inseguitrice Cus Verona che si porta ora a -3 in classifica rispetto ai “fantasmi” patavini. Dell’esperto Valbusa la definitiva marcatura del 4-3 che, negli ultimi 180” di gioco, chiude un match che aveva visto Verona andare sotto nel punteggio, scappare avanti fino al 3-1 per poi farsi recuperare fino al 3-3 del 45mo a firma dello sloveno Sodrznik. Finale dalle vibranti polemiche per la possibile rete del 4-4 prima assegnata e poi annullata alla squadra ospite. Negli altri 2 match di giornata, quelli meno prevedibili visti i valori in campo e le posizioni in classifica, la spuntano le due squadre di casa. Torino parte a razzo (3-0) e poi contiene i tentativi di rimonta di Asiago che si porta prima sul 3-1 e poi sul 4-2 ma non trova il guizzo per riaprire davvero l’incontro. Decisive per i piemontesi le prestazioni dei vari Moro, Corio e Letizia (tutti nel giro delle nazionali azzurre) e il solido Brescianini tra i pali. Per Asiago un mezzo passo indietro rispetto alla ottima gara del turno precedente ma la possibilità del riscatto è già fissata a sabato prossimo quando sull’altopiano arriverà il Ferrara attualmente quinto in classifica. Proprio il Ferrara è l’ultima squadra vittoriosa di giornata in un altro match di assoluto equilibrio e caratterizzato da allunghi e sorpassi fino all’ultimo secondo; gli estensi partono forte e scappano via fino al 3-0 firmato da Pazzaglia al decimo, Cittadella non ci sta ed impatta nei successivi 10 minuti di gioco ma va nuovamente sotto, prima dell’intervallo, grazie a Stricker. Dopo l’intervallo, Cittadella recupera nuovamente e prova a scappare con Tombolan (4-5); altro strappo del Ferrara, stavolta definitivo, che si aggiudica i 3 punti grazie ai goal di Mazzarol e Matteo Bellini che fissano il risultato sul definitivo 6-5.

In classifica, in 3 punti, sono ora raggruppate ben 4 squadre che vanno dal 6° al 9° posto (ultimo valido per un posto ai playoff).

Serie A – 10a giornata (sabato 19 gennaio)  

Cus Verona Zardini Etichette-Ghosts Padova  4-3 (1-1)

Snipers Tecnoalt Civitavecchia-Milano Quanta 1-20 (1-11)

MC Control Diavoli Vicenza–Monleale Sportleale 7-3 (5-2)

Real Torino-Asiago Vipers 5-2 (3-1)

Ferrara Hockey-HP Cittadella 6-5 (4-3)

La classifica: Milano Quanta punti 30; MC Control Diavoli Vicenza punti 27; Ghosts Padova 21; Cus Verona Zardini Etichette 18, Ferrara Warriors 15; Asiago Vipers 11; Monleale Sportleale e Real Torino 10, HP Cittadella 8; Snipers Tecnoalt Civitavecchia 0.

Condividi.