Mattia Cattapan e il futuro: “Dopo Cittadella punto dritto a Milano”

0

A Rigorosamente Cittadella, in onda lunedì sera su Telechiara, Mattia Cattapan ha parlato dei progetti futuri dopo l’esaltante giornata vissuta portando la mototerapia nel reparto di pediatria dell’ospedale di Cittadella:

“Dopo Cittadella non mi fermo. Il 7 marzo sarò alle scuole di San Martino di Lupari dove andrò a parlare davanti a 700 ragazzi. Mi piace parlare ai più giovani perchè secondo me sono davvero il futuro di questo nostro pianeta. Voglio far capire loro che una persona disabile non è da evitare ma anzi, è da conoscere e da aiutare. Io stesso, prima dell’incidente, avevo difficoltà a rapportarmi con le persone con disabilità e a volte mi giravo dall’altra parte anzichè aiutarli. Ora ho capito, e vorrei trasmettere questo mio messaggio anche a loro perchè unendo le forze si può fare davvero qualcosa di bello.

Il 9 marzo sarò invece a Camposampiero, sempre alle scuole mentre il 20 marzo dovrò fare qualche chilometro in più.

Sarò infatti a Milano, all’unità spinale per parlare con i giovani che stanno per essere dimessi, per far capire a loro che unendo la tecnologia con la disabilità potranno essere decisamente più autonomi. Faremo un giro del Duomo di Milano, un giro attorno al Castello Sforzesco e poi ci ritroveremo tutti per un pranzo che al momento però rappresenta ancora una sorpresa, ma sarà una sorpresa fantastica”. 

Settimane quindi intense, quelle che vivrà Mattia Cattapan, 29enne di San Martino di Lupari che con Crossabili.it e la mototerapia punta a smuovere il mondo, a sostegno della disabilità e in puro stile rock’n roll. 

Condividi.