Lupebasket, in giallonero arrivano Toffolo e Giordano

0

Salutata Jasmine Keys, approdata alle campionesse d’Italia di Schio dopo tre anni di grande crescita a San Martino di Lupari, il Fila è pronto ancora una volta a scommettere su due giovani azzurre.

Il club giallonero è infatti lieto di dare il benvenuto a Sara Toffolo, ala classe 2000 di 185 cm, proveniente dal Giants Marghera e a Elena Giordano, guardia classe 2002 che nella prossima stagione entrerà per la prima volta in orbita Serie A1 con la maglia del Fila, e allo stesso tempo disputerà in doppio tesseramento il campionato di A2 con il Fanola.

Diciannove anni ancora da compiere (lo farà il prossimo 25 settembre), Toffolo si prepara all’esordio in serie A1 dopo una serie di ottimi campionati in A2 con le veneziane, a dispetto della giovanissima età. Il debutto fra le senior avviene infatti a 16 anni appena compiuti, e per la prima doppia cifra occorre aspettare appena quattro giornate. A dicembre è promossa in quintetto base, e chiuderà la sua prima stagione di A2 con oltre 8 punti e 7 rimbalzi di media, numeri replicati anche l’anno successivo.

Lo scorso campionato è quello della consacrazione: per lei 15.5 punti (ottava marcatrice nel girone Nord del torneo cadetto, con un high di 27) e la bellezza di 13.9 rimbalzi (migliore dell’intera A2, high di 24) a uscita. Numeri a cui ha aggiunto anche 23 triple, 28 stoppate e 61 assist complessivi, collezionando ben 23 doppie doppie in 32 partite, e andando otto volte oltre il 30 nella valutazione. Statistiche da far brillare gli occhi, che le sono valse non solo la nomina di miglior giovane del girone Nord di A2 negli Awards del portale Basketinside.com, ma anche l’interesse di molte squadre di A1.

Diciassette anni compiuti lo scorso 29 maggio, 176 cm di altezza, Giordano invece è cresciuta proprio con le Giants, e già a livello di settore giovanile (di cui fa ancora parte a tutti gli effetti) ha conquistato delle bellissime soddisfazioni. Nel 2017 infatti è diventata campionessa d’Italia Under 16, mentre in questa stagione è arrivata tra le prime quattro alla Finale Nazionale Under 18, competizione nella quale ha viaggiato a 12.7 punti e 3.3 assist di media.

Nel frattempo è arrivato anche il debutto in A2, con una prima stagione di apprendistato e una seconda, quella da poco conclusa, giocata da protagonista: per lei 7 punti a uscita in oltre 23′ di utilizzo medio, con due high di 15.
Una curiosità. Quella di Elena, che sin da giovanissima fa parte anche del giro Azzurro con diverse convocazioni nelle Nazionali giovanili, è una famiglia di cestisti: il fratello Nicola, di un anno più giovane (2003), ha già debuttato in serie A2 con la maglia di Roseto, e vanta anche lui diverse chiamate con le Nazionali giovanili.

Condividi.