Budapest e Berlino con vista Tokyo! Ilaria Cusinato guarda avanti!

0

E’stato fin qui, un mese di ottobre decisamente impegnativo per Ilaria Cusinato, nuotatrice di casa nostra impegnata tra Budapest e Berlino nelle due prove di coppa del mondo.

Per quanto riguarda la tappa magiara, Ilaria Cusinato ha avuto modo di mettere in acqua da subito i primi insegnamenti che le sono stati trasferiti dal neo tecnico ungherese Shane Tusup. Un inizio quindi di novità e adattamenti ai nuovi metodi e anche per questo il 4.48.64 fatto segnare nei 400 misti donne dall’azzurra è stato un tempo ben lontano dai suoi classici riferimenti cronometrici. A vincere è stata Katinka Hosszu in 4.34.37; quinta invece la Cusinato che dopo due buone frazioni a farfalla e a dorso è calata dai 200 metri in poi. 2.09.56 il tempo con il quale, invece, la solita Hosszu ha vinto sui 200 misti in una gara nella quale per Ilaria Cusinato è arrivato un sesto posto.

Progressi per l’azzurra che si sono iniziati a vedere già nella successiva tappa di Berlino. In Germania, dopo le “mezze delusioni” in Ungheria, la nuotatrice padovana ha mostrato di aver ritrovato un buon feeling e di essere in crescita. Nella prima giornata ha chiuso con il suo nuovo primato personale nei 400 stile donne. 4.15.54 il suo riscontro cronometrico, con un sesto posto conclusivo. Quinto posto invece per l’azzurra nei 200 misti per una rassegna che l’ha vista però anche brillare sul podio. La Cusinato è tornata a mettere al collo una medaglia grazie al terzo posto nei 400 misti donne, gara chiusa in 4.46.11 alle spalle dell’ungherese Hosszu (4.38.15) e dell’altra magiara Zsuzsanna Jakabos (4’44″06). La distanza con le prime due è ancora ampia, ma i progressi al tempo stesso sono evidenti.

Condividi.