Primo pareggio per il Cittadella. A Udine contro il Pordenone finisce a reti bianche

0

Prima frazione senza tiri in porta, con il Cittadella schierato con Bussaglia alle spalle di Luppi e Diaw; squadra granata che prova a rendersi pericolosa in profondità sulla sinistra e il Pordenone che replica, con palloni alti preda però di Paleari. Cittadellesi che non corrono chissà quali rischi e al tempo stesso stazionano pericolosamente tre o quattro volte in area avversaria senza però mai impensierire Di Gregorio. Cartellini gialli in serie per i padroni di casa con tre ammoniti nei primi 45 minuti contro il solo Iori, sul taccuino dell’arbitro, per la formazione di Venturato che davanti non è riuscita a trovare lo spunto giusto per mandare in rete Diaw e Luppi. Molto chiuso il Pordenone nella prima frazione, con Benedetti e compagni che provano a più riprese a sfondare aprendo qualche spazio in contropiede ai friulani che tuttavia non ne approfittano e al 45esimo si va al riposo sul risultato di zero a zero. 

Seconda frazione nella quale sia Cittadella che Pordenone danno qualcosa in più e si presentano pericolosamente dalle parti di Paleari e Di Gregorio. Ramarri che colpiscono anche un palo con un traversone di Gavazzi sul quale nessuno riesce ad intervenire. Dall’altra parte è Diaw in un paio di occasioni a rendersi pericoloso senza però riuscire a bucare la porta avversaria. Un secondo tempo in cui a ondate le due squadre si sono rese insidiose ma al termine del quale, comunque il risultato pare giusto. Cittadella che recrimina per un presunto rigore non dato, con Bussaglia che viene messo ko in area da un giocatore avversario ma il direttore di gara dice che è tutto regolare. Buona prova di Vita, curioso il fatto che da metà ripresa in poi Venturato abbia rivoluzionato il centrocampo inserendo Rosafio, D’Urso e Pavan al posto di Luppi, Branca e Iori (quest’ultimo uscito a causa di un dolore alla gamba). Rammarico per Diaw, ammonito, che essendo in diffida salterà la sfida di martedì con il Livorno. 

Così Davide Diaw ai microfoni di Dazn a fine partita: “Dispiace non aver segnato perchè abbiamo avuto due occasioni importanti. Dovevo essere più bravo a trovare il goal ma oggi contro il Pordenone non era facile. Un punto qui comunque non è male anche perchè anche loro hanno colpito un palo e creato qualcosa. Però è evidente che sono rammaricato perchè ho avuto due palloni sui quali avrei potuto fare di più. Giocare in Friuli, davanti ai miei amici e alla mia famiglia è stato bello; chiaro che se avessimo portato a casa i tre punti sarei stato più felice. Però ora l’importante è recuperare le energie per martedì sera; rammarica il giallo che mi farà saltare la partita contro il Livorno però vorrà dire che mi preparerò per quella successiva. Dobbiamo continuare con la mentalità di provare a vincere partita dopo partita, imporre il nostro gioco e dare il massimo”.

Il tabellino del match:

PORDENONE – CITTADELLA 0 – 0

PORDENONE: Di Gregorio, De Agostini (C), Barison, Gavazzi (18’ st Pasa), Burrai, Strizzolo (32’ st Candellone), Semenzato, Ciurria, Mazzocco (27’ st Misuraca), Zammarini, Camporese.

A DISPOSIZIONE: Bindi, Ronco, Stefani, Vogliacco, Monachello, Pinto, Zanon.
Allenatore: Attilio Tesser.

CITTADELLA: Paleari; Ghiringhelli, Adorni, Camigliano, Benedetti; Bussaglia, Iori (C) (41’ st Pavan), Branca (29’ st D’Urso); Vita; Diaw, (20’ st Rosafio).

A DISPOSIZIONE: Maniero, Mora, Proia, Panico, Rizzo, Ventola, Celar.

Allenatore: Roberto Venturato.

ARBITRO: Lorenzo ILLUZZI (Molfetta)

Assistenti: Rossi (Rovigo) e Zingarelli (Siena)

IV Uomo: Minelli (Varese)

NOTE:

Ammoniti: Zammarini, Mazzocco, Gavazzi, Iori, Ghiringhelli, Diaw

Espulsi: nessuno

Angoli: 4 – 5

Recupero: 0’ e 5’

Spettatori totali: 3.184

Condividi.