La prima del nuovo anno in B? Occhio alle matricole

0

Chi ben comincia… recita un vecchio adagio accostato anche al mondo del calcio. Ma ha valore in Serie B? Per scoprirlo FootStats.it, realtà specializzata in statistiche del calcio italiano ed europeo, ha esaminato l’esito del primo match nell’anno solare 2019 per le squadre dell’attuale cadetteria e ricercato, dal 2014/2015, il risultato alla ripartenza dopo la sosta invernale per le squadre in seguito promosse.

Nel segno dell’X

Dei venti club che militano nell’attuale Serie B, cinque hanno inaugurato l’anno solare 2019 con una vittoria.Ma solamente uno era, allora, ed è, ancora, in cadetteria: la Salernitana (2-1 sul campo del Palermo). Gli altri quattro club nel 2018/2019 giocavano, infatti, in Serie C: Juve Stabia (4-0 in casa della Viterbese), Pordenone (1-0 con l’Albinoleffe), Trapani (2-1 sulla Vibonese), Virtus Entella (4-1 ad Arzachena).

Per il resto fu un’abbuffata di segni X, con ben 12 pareggi al triplice fischio finale. Compresi quelli dell’Empoli, che militava nel massimo torneo italiano e che alla Sardegna Arena non andò oltre il 2-2, e del Livorno, che alla 20esima giornata osservò il turno di riposo e alla 21esima fece 0-0 col Pescara.

Vincere non è obbligatorio, ma pareggiare è una rarità

Limitiamo la nostra analisi alle ultime cinque stagioni, dalla 2014/2015.

Il bilancio alla prima del nuovo anno solare per le squadre che a fine torneo sarebbero poi salite in Serie A è in perfetto equilibrio. I numeri complessivi raccontano, infatti, di 7 vittorie, 1 pareggio, 7 sconfitte.

Insomma, per essere promossi di categoria non occorre iniziare l’anno con i tre punti in tasca.

La passata stagione soltanto il Brescia acciuffò la vittoria. Mentre sia nel 2016/2017 che nel 2014/2015 furono due i club che scattarono dopo la sosta con un KO. Da segnalare che nel quinquennio preso in esame registriamo un solo segno X: in Lecce-Benevento 1-1.

Condividi.