Venturato: “Sarà una B difficile, sul mercato vedremo quello che accadrà”

0

Dopo il fine settimana di riposo, il Cittadella ricomincia oggi gli allenamenti in vista del debutto stagionale in casa della Cremonese in programma domenica alle 15 allo Zini. A pochi giorni dal via della stagione, ecco le parole di mister Venturato che a 360 gradi parla delle amichevoli disputate e vinte dal Cittadella ma anche dell’oramai imminente inizio di campionato.

Mister, che serie B si aspetta?

“Sicuramente è un campionato molto difficile con squadre e piazze importanti che hanno costruito rose di qualità. Allo stesso tempo avere in squadra giocatori che già conoscono il nostro modo di giocare è un vantaggio, e aiuta. Soprattutto in questo momento in cui non c’è tempo per lavorare in profondità perchè abbiamo smesso a metà agosto e al 27 di questo mese riprenderemo. Non ci sono state le 6-7 settimane di stop tra una stagione e l’altra ma ne abbiamo avute solo tre. Avere quindi giocatori già rodati può aiutare”.

Sul nuovo arrivato Tsadjout Venturato si esprime così, parlando anche della sua somiglianza con Kouamè:

“Beh, lui ha le sue caratteristiche. Poi ovviamente per modo di interpretare, per fisicità e corsa assomiglia un po’a Kouame. Tsadjout è però un po’più strutturato fisicamente ed è un giocatore di maggior impatto. Kouamè invece prediligeva l’agilità in certe situazioni; preferirei però non iniziare a fare confronti, concentriamoci sulle qualità di Tsadjout. Sono contento che sia arrivato perchè è un attaccante con grandi potenzialità. Sia lui, sia Ogunseye, sono giocatori che hanno entrambi una buona fisicità e capacità di attaccare gli spazi. Caratteristiche che si adattano bene alla nostra identità”. 

Venturato ha parlato poi del ritiro, atipico, rispetto alle stagioni passate:

“Non siamo riusciti a strutturare un ritiro come si faceva in passato. Il tempo non c’è e quindi abbiamo dovuto accorciare molte situazioni. Chiaramente si inizierà il campionato con le squadre ovviamente non al top, e anche noi non potremo essere di sicuro al 100% però dobbiamo comunque interpretare le partite da subito. Il caldo ancora persistente ovviamente non aiuterà, dovremo essere bravi a mantenere l’intensità che ci caratterizza e il possesso palla, altro elemento importante nel calcio che vogliamo fare”.

Il Cittadella segna e lo fa, in questa preseason, sfruttando molto i cross e i colpi di testa. E’una caratteristica sulla quale state lavorando in maniera specifica?

“Noi stiamo cercando di creare un po’di imprevedibilità su alcune situazioni in costruzione ma in questo momento è chiaro che i meccanismi non sono ancora perfetti e quindi c’è molto da lavorare. Dobbiamo concentrarci con grande impegno durante la settimana sfruttando anche le prime partite di campionato. Sicuramente l’arrivare dal fondo campo e crossare è una risorsa che mette in difficoltà gli avversari e su questo cerchiamo di perfezionarci e di essere sempre più pericolosi. Poi è chiaro che la squadra deve avere la capacità di segnare in ogni situazione, costruendo il gioco e tenendo sempre di più la squadra nella metà campo avversaria. C’è da lavorare e dobbiamo migliorarci perchè il non riuscire a farlo, nei campionati scorsi, ci ha creato qualche problema”. 

Venturato parla poi del calciomercato:

“Sul fronte mercato dobbiamo avere pazienza su questo e capire se ci sono le possibilità per andare a fare qualcosa. Non sarà semplice però vedremo, ci sono ancora due settimane di mercato e quindi attendiamo”.

Condividi.