Cittadella-Monza, Venturato pronto alla sfida, fuori in tre

0

Così mister Venturato a poche ore dalla sfida di domani, dalle 14 e in diretta su Rai Sport e Dazn, contro il Monza. Tre pareggi e una sconfitta per il Monza. Sui numeri Venturato si esprime così: “Il Monza è una squadra costruita con intelligenza e con capacità per provare a fare il salto della categoria. In questo periodo il Covid e qualche infortunio ne ha condizionato la crescita, però rimane squadra importante con valori tecnici e grandi ambizioni; per noi sarà un test molto difficile e importante e quindi ci aspettiamo una partita tutt’altro che facile, sia in difesa che in attacco”.

Tavernelli, Tsadjout e Camigliano non convocati. Camigliano attende l’esito dei riscontri medici, Tsadjout dalla prossima settimana tornerà a lavorare in campo con gli altri mentre Tavernelli è alle prese con un fastidio che sarà da verificare a breve.

“A livello di partita non è diversa dalle altre. Ha comunque un valore importante quella di questo fine settimana. Il Monza ha ambizioni, sta vincendo un campionato dopo l’altro ripartendo dalla serie D e hanno tanta voglia di approdare per la prima volta in serie A. Credo comunque che noi dobbiamo essere bravi a rimanere concentrati sul nostro modo di giocare a calcio e sulle capacità che abbiamo. Loro sono forti, inutile negarlo, ma il nostro inizio di campionato parla di un valore molto elevato e di conseguenza ce la giocheremo, senza modificare il nostro modo di essere.

Noi siamo una realtà che fa calcio con giocatori che al momento magari non sono conosciuti ma che hanno qualità importanti. E’un aspetto che ha contraddistinto sempre questa società ed è uno dei punti di forza; anche prima di me c’è sempre stata questa capacità di fare calcio in questo modo, fare calcio in modo sano con la capacità di interpretare al meglio queste situazioni. Ed è un confronto anche sotto questo punto di vista, con due tipologie diverse di impostazione tra noi e il Monza”.

Pressioni sul Monza e Brocchi in bilico: “La squadra che ci troveremo di fronte è forte e capace, non credo ci troveremo una squadra poco serena per la situazione o con un allenatore in chissà quale momento difficile. Le pressioni le abbiamo tutti perché fare risultati non è semplice, farli con continuità non è semplice e quindi non abbassiamo la guardia”.

Reggiana stoppata dal Covid. E la Reggiana non va a Salerno e quindi perderà probabilmente 3-0. L’ipotesi di un rinvio è ancora alle porte. Cosa ne pensa il mister granata? “Mi auguro e spero che Salernitana, Reggiana e Lega trovino un accordo per trovare la partita in un altro momento perché dal punto di vista etico e sportivo sarebbe la cosa migliore. Chiaro che comunque non è una situazione facile, ed è una situazione nella quale chiunque, presto o tardi, potrebbe trovarsi.

L’assenza del pubblico è un gran dispiacere ma è chiaro che in questo momento, con i contagi in crescita, dobbiamo fare attenzione”.

Condividi.