Pescara ed Empoli, crocevia importante per rimanere in alto!

0

Ripartire da qui. Da uno zero a zero che reclama vendetta per il goal annullato a Beretta. Ma che, di fatto, vale più del punto portato a casa.

Davanti hanno rallentato tutte, l’Empoli capolista non sa più vincere, il Venezia ha frenato leggermente la sua fase di grande slancio, Frosinone e Spal sono crollate e ora rischiano di dover cambiare condottiero in corsa. Il Cittadella è ora alle porte di una settimana molto ma molto importante.

Martedì sera contro il Pescara c’è da riscattare la prestazione dell’andata, quando gli abruzzesi vinsero 3-1 trovando in Ceter un goleador improvvisato. Dopo quei due goal, l’attaccante del Pescara ne ha segnati solo altri due. Fondamentale al Tombolato far capire che quella sconfitta fu solo ed esclusivamente un incidente di percorso.

Il Citta ha nelle proprie corde la possibilità di imporsi sul Pescara, anche alla luce della prestazione solida con la quale Iori e compagni si sono opposti alla corazzata Monza. Fermare Balotelli, Mota, Diaw e compagni non è cosa da tutti. E la tenacia, unita al gioco, hanno avuto la meglio. Manca ancora un po’di concretezza negli ultimi quindici metri, davanti al portiere avversario; ma Pescara può essere un’opportunità per ritrovare ossigeno e punti, in vista poi del big match di domenica contro l’Empoli.

Contro il Pescara però occhio. La sfida è insidiosa ed è vietato sbagliare atteggiamento fin dal primo minuto. Compatti e decisi, letali davanti. Perché la vittoria manca da un bel po’e contro la penultima della classe, per quanto rafforzata, i tre punti sono ampiamente alla portata.

Condividi.