Branca a Rigorosamente: “Pausa fondamentale per rifiatare, e sul rinnovo…”

0

Simone Branca, centrocampista del Cittadella, è intervenuto ieri sera ai microfoni di Rigorosamente Cittadella, programma del lunedì in onda ogni settimana su Telechiara. 

Si è parlato del presente, ma anche del futuro. In merito alla sfida persa contro la Spal il centrocampista granata ha risposto alle domande e alle sollecitazioni da studio; con il nuovo modulo, anche contro la Spal, toccava ai centrocampisti il compito di essere un po’ più incisivi lì davanti, a supporto degli attaccanti. Impressione confermata anche da Branca: “Essendoci solo un attaccante dobbiamo essere noi centrocampisti a buttarci dentro per creare superiorità numerica. Non sempre accade; noi ovviamente cerchiamo sempre di farlo, nelle ultime partite è un po’mancato ma stiamo lavorando. Ci stiamo pian piano adattando a questo nuovo modulo e l’obiettivo è quello di farlo al più presto per capire bene come renderci più pericolosi e arrivare quindi poi anche al risultato”. 

Guardando poi la classifica, Branca ha confermato la voglia della squadra di lottare per qualcosa di importante; che si tratti di promozione diretta o più realisticamente vista la situazione attuale, comunque in divenire, anche in caso di playoff: “Si, ovviamente la classifica la guardiamo ed essere in zona playoff è per noi molto importante; ogni volta che li abbiamo giocati non ci siamo mai tirati indietro. Alcune partite restano indimenticabili come la vittoria per 3-0 a Benevento ad esempio; partite difficili, che siamo stati in grado di vincere. L’esperienza c’è, e quindi siamo sereni. Non abbiamo pressioni, dobbiamo giocare senza paura e senza timori di nessuno perchè siamo una squadra forte”. 

Pausa importante ora, specie per il Cittadella che non si è praticamente mai fermato: “La voglia di staccare, un po’, c’è. Siamo l’unica squadra che non si è fermata un attimo e quindi la voglia di fermarsi un attimo c’era. Però adesso ricarichiamo le pile per affrontare al meglio questa ultima parte di campionato dove avremo partite difficili; ma noi comunque vogliamo rimanere lassù in alto e andiamo in campo ogni volta per provare a vincere. E proveremo, d’ora in avanti, a vincerle tutte”. 

Branca ha poi parlato anche dei tifosi e della loro assenza dagli stadi: “L’assenza dei tifosi si fa sentire. C’è un senso di vuoto e le partite sembrano un allenamento. Non sentire cori, o quando fai goal non poter esultare con i tuoi tifosi è una cosa veramente brutta che oramai stiamo vivendo da un anno a questa parte. Speriamo presto che si possano riaprire gli stadi e che la gente possa tornare a gioire con noi”. 

In chiusura il centrocampista granata ha risposto così alla domanda sul suo possibile rinnovo. Sei in scadenza? Rinnovi? “Non posso dire nulla al momento però sono molto legato alla società, alla gente qui che mi vuole bene. Per me questa è una famiglia; mi sono trovato bene fin da subito, devo molto a questa società però non vi dico nulla, ma penso che dalle mie parole si sia capito qualcosa dai”. 

Messaggio che lascia aperte molte strade. Sembrerebbe una dichiarazione d’amore e di continuità alla maglia granata. Forse a giorni arriverà qualche dettaglio in più. 

Condividi.