Verso la finale. Domani sera si parte, ecco le parole di Venturato.

0

Così mister Venturato nella conferenza stampa che precede la finale d’andata di domani, in programma al Tombolato contro il Venezia. Visti i precedenti di questi playoff voi avete azzeccato sempre la prima partita. E’questo il tema di fondo? Così la replica di mister Venturato:

“La difficoltà più grande in questo momento è stata quella di recuperare le energie da parte di tutti perché giocare dopo tre giorni è sicuramente un impegno importante e difficile, soprattutto per la posta in palio che c’è. Cercheremo ovviamente di interpretare al meglio la partita di domani, ma anche il ritorno. Andiamo a giocare contro una squadra con una buona identità, ha capacità e ha due risultati su tre a disposizione perchè sono arrivati prima di noi in campionato. Saranno partite difficili da interpretare e dovremo essere lucidi e sereni per viverle bene”.

Dobbiamo essere bravi a capire cosa vuol dire gestire il risultato. Per me vuol dire cercare di mantenere l’identità e fare quello che sappiamo; essere aggressivi, tenere la squadra molto corta e tenere molto di più il possesso palla in certi frangenti. Questo a Monza nel finale è mancato. Potevamo fare meglio nell’ultima mezz’ora e quello che ha detto Iori è testimonianza della consapevolezza che c’è all’interno di questo gruppo e credo che sia un valore importante da portarci dentro per fare bene, e meglio, in questa doppia finale. Il Venezia gioca partendo bene da dietro e crea superiorità numerica in tante zone del campo e questo non tantissime altre squadre lo sanno fare così bene. A Monza per lunghi tratti della partita siamo stati bravi ad interpretarla; dobbiamo riuscire a giocare per quello che siamo”.

Come sta la squadra? “Recuperare fisicamente e mentalmente è la cosa più difficile. Il grande risultato che abbiamo la possibilità di conquistare ci aiuta ad essere ancora più motivati. Domattina farò le ultime valutazioni sulla formazione; poi passeremo il pomeriggio assieme in albergo. Ho più possibilità di scelta rispetto alle ultime partite perchè sia Tavernelli che Beretta sono recuperati completamente e quindi c’è una possibilità in più da valutare con grande attenzione in questa prima importantissima gara”.

Condividi.